giovedì, Giugno 24, 2021
spot_img

Il tè verde

Bere una tazza di tè verde al giorno fa bene per svariati motivi. Vediamone i principali: 

Prevenzione cerebrale
Il tè verde è ricco di polifenoli, sostanze indispensabili in chiave antiossidante. Ha inoltre un effetto neuroprotettivo ad ampio spettro sul sistema nervoso centrale ed è anche utile come prevenzione delle malattie neurodegenerative (Alzheimer e demenze).

Effetto dimagrante 
Il tè verde accelera il metabolismo dei grassi e degli zuccheri e “brucia” più rapidamente queste calorie, contribuendo a ridurre il peso corporeo. Inoltre ha un effetto diuretico che, oltre ad abbattere gli accumuli, risulta assai utile per i problemi di cellulite, ritenzione idrica (edemi agli arti inferiori) e infezioni delle vie urinarie.  

Protezione cardiologica
I principi attivi presenti nel tè verde concorrono a tenere sotto controllo grassi e colesterolo nel sangue. Inoltre, inibiscono la formazione di coaguli, spesso chiamati in causa nella genesi delle trombosi (infarti e ictus).

Per la salute della bocca
Con i suoi principi attivi il tè verde aiuta a mantenere in salute le gengive e i denti. In Cina si masticano le foglie macerate oirché combattono l’alito cattivo.

Azione energetica
Il tè verde contiene una buona quota di caffeina e si propone come una valida alternativa al caffè mattutino (meglio evitare alla sera). Non aggiungere latte o dolcificanti poiché ne alterano le proprietà attive. 

Ma senza esagerare

Da tutto questo ricaviamo una lezione: il tè verde non è “acqua fresca”. E’ una bevanda dotata di molte proprietà, ma dobbiamo prendere alcune precauzioni. Per esempio, se siamo in cura con alcuni farmaci, come il warfarin, un eccesso di tè verde può alterare i valori. Un consumo eccessivo, in alcune persone vulnerabili, non fa bene al fegato e alla tiroide. Inoltre, poiché contiene caffeina, potrebbe causare nervosismo e insonnia. 

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments