giovedì, Giugno 24, 2021
spot_img
HomeVegani famosiPrince, il genio di Minneapolis

Prince, il genio di Minneapolis

Prince Rogers Nelson è stato uno degli artisti più innovativi, straordinari e profilici dell’intero panorama musicale, da Mozart a oggi. Conosciuto a livello mondiale, ha lasciato un incredibile patrimonio di brani leggendari, che continuano a risuonare nelle orecchie e nei cuori dei suoi innumerevoli appassionati.

Un vegano della prima ora
Ma Prince era anche altro: dal 1990 era vegano. Timidissimo e stravagante, l’artista non amava molto rilasciare interviste e rendere pubbliche le sue scelte; preferiva che fossero le sue canzoni a parlare di lui e per lui. Ed è nel brano “Animal Kingdom” che Prince spiegò, in modo semplice e diretto, il motivo della sua svolta veg:
nessun membro del regno animale mi ha fatto qualcosa,
ecco perché non mangio carne rossa o pesce bianco
Non datemi formaggio erborinato,
siamo tutti membri del regno animale:
lascia i tuoi fratelli e le tue sorelle liberi nel mare.
Chi ha detto che dovremmo cibarci di carne di maiale?
Ci puoi scommettere i tuoi ultimi soldi che non era un mio amico“.

Sembra, ma non è
L’uscita del brano sollevò anche qualche polemica. Sulla copertina di Crystal Ball, l’album che conteneva Animal Kingdom, Prince sembra indossare una giacca di agnello. A chi gli chiese come giustificasse quella giacca con la sua scelta vegana Prince rispose a muso duro: “Quella giacca è ovviamente finta, se fosse stata vera ci sarebbero voluti sette agnelli per realizzarla… Vi sembra una cosa degna?”.

Curiosità
Prince è stato eletto nel 2006 il “vegetariano più sexy al mondo” dall’Associazione People for the Ethical Treatment of Animal (PETA). Nel 2000 il folletto di Minneapolis aveva ceduto i diritti della canzone “Animal Kingdom” all’Associazione, della quale era uno strenuo sostenitore.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments